Vincenzo Santangelo incontra la ministra per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti

«Una compensazione tra i crediti che le case famiglie e i centri per minori vantano dai Comuni e le imposte che devono pagare per alleggerire il peso fiscale su questi baluardi di umanità e, allo stesso tempo, per permettere loro di migliorare la qualità dei servizi verso i loro ospiti».

È questa la proposta che ha presentato questa mattina il candidato alla Regione nella lista di Italia Viva Vincenzo Santangelo alla ministra per la Famiglia in occasione della visita tenuta a Maddaloni prima presso la Fondazione Ferraro e poi presso il Villaggio dei Ragazzi.

«La fondazione Ferraro è un’eccellenza del nostro territorio per gli standard elevatissimi che riesce a fornire a tutti i suoi ospiti e per la capacità di permettere a tanti bambini di poter costruire un futuro – ha sottolineato – la ministra Bonetti ha potuto constatare con i propri occhi il grande lavoro che Gino Ferraro e i suoi collaboratori svolgono ed è quindi giusto che si adottino misure concrete per quanti come loro lavorano per gli altri, dedicando la propria vita al prossimo in difficoltà».

Santangelo ha accompagnato, assieme al gruppo dirigente di Italia Viva, la ministra anche al Villaggio dei Ragazzi. «Qui c’è la storia di Maddaloni – ha sottolineato – non c’è un maddalonese che non sia legato in qualche maniera al Villaggio. Dobbiamo, però lavorare tutti affinché la Fondazione non sia solo il passato della nostra città, ma anche il presente, ma, soprattutto, il futuro di questo territorio».